Dopo l’obbligo della Comunità Europea di inserire all’interno del gasolio una percentuale di biodiesel, la New Energy non solo si è adeguata, ma vista la possibilità che questa “miscela” possa  creare un residuo composto da acqua, mucillagini ed altro e che successivamente questo possa produrre problemi al motore della automobili, ha installato nell’impianto di Patrica uno speciale depuratore, che aspira questo accumulo nocivo in una apposita tanica. Il contenuto della stessa poi segnala la percentuale di additivo da far confluire nella cisterna, in modo che non si formino più batteri pericolosi. Il sistema si chiama Depurgas ed è stato ideato dall’azienda Assytech, specializzata in questo tipo di impianti. L’obiettivo di New Energy è dotare il prima possibile tutte le altre stazioni di servizio aziendali del sistema.